giovedì 23 febbraio | 13:36
pubblicato il 19/set/2014 18:48

Sport corrotto, una Convenzione europea contro il "match fixing"

Vertice ministri ne ha discusso in una due giorni in Svizzera (ASCA) - Roma, 19 set 2014 - L'Italia ha partecipato il 17/18 settembre a Macolin (Svizzera) ai lavori della XIII conferenza dei ministri dello sport del Consiglio d'Europa, nella quale vi e' stata l'apertura alla firma della nuova convenzione del Consiglio d'Europa contro il fenomeno della manipolazione dei risultati sportivi (match fixing). Lo riferisce una nota diffusa da palazzo Chigi.

Il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Graziano Delrio, titolare della delega sport, era rappresentato - spiega il comunicato - dal coordinatore dell'Ufficio dello sport del dipartimento affari regionali, autonomie e sport, Giovanni Panebianco, che ha seguito il negoziato nell'ambito del segretariato Epas (Enlarged partial agreement on sport) del Consiglio d'Europa. Un processo cui ancora manca il definitivo e formale via libera della Commissione europea, circostanza questa che l'Italia, per l'attuale ruolo di presidente di turno del Consiglio dell'Ue, ha considerato con particolare attenzione.(Segue) Pol/Bar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech