lunedì 16 gennaio | 23:01
pubblicato il 07/lug/2012 10:35

Spending review/Balduzzi: Nessun taglio alle cure, ora dialogo

Ora lavoro comune con Regioni, incontri dalla prossima settimana

Spending review/Balduzzi: Nessun taglio alle cure, ora dialogo

Roma, 7 lug. (askanews) - "Parlare di di tagli ai servizi sanitari per i cittadini è fuorviante: Chi lo denuncia afferma una cosa non vera. Si tratta di risparmi di spesa nell'invarianza dei servizi alla collettività. Non a caso è proprio questo il titolo con il quale il decreto affronta il capitolo Sanità". Il ministro della Salute Renato Balduzzi, è tornato oggi a contestare con forza la riduzione dei servizi sanitari pubblici da parte del decreto del Governo sulla spending review, assicurando al contempo a Regioni, Sindacati e forze politiche il massimo del confronto e del dialogo fin dai prossimi giorni. "Noi - ha voluto sottolineare il ministro all'indomani del vfaro del taglio deciso alle spese - abbiamo fatto la nostra parte come Governo ma non è l'ultima parola. Non solo perchè il Parlamentonm dovrà comunque pronunciarsi ma anche perchè il decreto stesso prevede che se si trova entro la fine di luglio un accordo con le Regioni nel patto sulla Salute 2012-2015 si possono rivedere e modificare gli strumenti per il 2013 e il 2014. Scgliendone altri di più idonei. E' un lavoro comune con le Regioni, naturalmente a saldi invariati: dalla settimana prossima riprendiamo gli incontri". "La vera scommessa - ha rimarcato ancora Balduzzi- è imparare a spendere meglio" perchè "il vincolo che non si cambia è che dalle tasche dei cittadini dovranno arrivare per il 2014 2 miliardi in più". Ma "non si ci sarà alcun taglio alle cure per i pazienti".Quanto alla chiusura degli ospedali più piccoli " si esaminerà caso per caso", considerato che "alcuni svolgono funzioni essenziali in zone difficili oppure sono specialistici". Mentre sulla decentralizzazione "le Regioni dovranno avviare una verifica e chiudere chi non rientra negli standard, oppure lo faranno altri".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello