lunedì 23 gennaio | 16:04
pubblicato il 21/mag/2014 14:33

Spending review: Scelta Civica, evitare sprechi in Pubblica sicurezza

(ASCA) - Roma, 21 mag 2014 - ''Occorre una razionalizzazione dei servizi e delle strutture degli organi di Pubblica Sicurezza dello Stato italiano, al fine di evitare un enorme spreco di risorse organizzative, economiche ed umane. Il proliferare di Forze di polizia con competenze quasi identiche fra loro, infatti, ha portato ad una realta' di servizi troppo frammentata e ad una sovrapposizione di funzioni, che hanno prodotto un enorme spreco di risorse''.

E' quanto affermano i deputati di Scelta Civica, Stefano Dambruoso, Andrea Romano e Mariano Rabino, nella mozione presentata oggi che impegna il governo a stabilire una serie di criteri per avviare una razionalizzazione del sistema della Pubblica sicurezza. ''Per questo - proseguono - si rende necessario aggiornare la legge 121/81 che, nata 30 anni fa, oggi richiede necessariamente una revisione, per migliorare alcuni aspetti tecnici che hanno portato ad una spesa troppo frammentata e quindi poco razionale''. Secondo gli esponenti di SC ''per rendere piu' efficiente ed efficace l'attivita' degli organi di Polizia dello Stato italiano, evitando sprechi, occorre adottare delle misure che favoriscano la condivisione delle risorse e delle strutture fra le forze dell'ordine, come creare un modello unico di Scuola di Perfezionamento che dovra' essere esteso a tutte le scuole di formazione esistenti sul territorio; creare un numero unico per le emergenze, cosa gia' nota in tutta Europa; creare centrali operative interforze''. ''Queste misure di riorganizzazione e ottimizzazione delle risorse porteranno ad un naturale ridispiegamento delle Forze dell'ordine sul territorio, a presidio e a garanzia della sicurezza del cittadino e della collettivita', nonche' un imponente risparmio di risorse economiche'', proseguono i deputati, i concludono: ''Le risorse finanziarie recuperate potranno essere destinate allo sviluppo di progetti di edilizia abitativa per la realizzazione di alloggi per le famiglie del personale; all'apertura di asili nido all'interno o nei pressi degli alloggi di servizio del personale; al la creazione di centri medici specialistici per il personale e i rispettivi familiari''. com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4