sabato 03 dicembre | 15:08
pubblicato il 19/mar/2014 13:58

Spending review: Marcolini (Marche), no a taglio sedi Rai

(ASCA) - Ancona, 19 mar 2014 - ''Le frasi del commissario per la Spending review Carlo Cottarelli, rilanciate dai media, sulla riduzione dell'attivita' delle sedi regionali Rai, quale ipotizzata forma di risparmio rispetto alla precaria situazione finanziaria dell'azienda del servizio pubblico radiotelevisivo, destano forte preoccupazione. Non vorremmo che le necessarie iniziative legate alla riduzione e al contenimento della spesa pubblica avvengano secondo il criterio della mera semplificazione centralista e finiscano per colpire i meno rappresentati politicamente e le realta' territoriali. Se questo fosse, la contrarieta' della Regione Marche sarebbe totale, per una semplice ragione di merito: l'informazione fornita dal servizio pubblico regionale, negli anni, e' divenuta un punto di riferimento per i cittadini e per la valorizzazione -non ultima culturale- delle realta' locali. Il Testo unico della Radiotelevisione ''garantisce l'articolazione della societa' concessionaria in una o piu' sedi nazionali e in sedi in ciascuna regione'' (DL n.177/05, art. 45, comma 2, lettera p), per cui non sembra essere nella potesta' commissariale intervenire in questo ambito. E' possibile, invece, e auspicabile che la razionalizzazione della spesa, nel caso della Rai, inizi dalle sedi centrali e dalla riforma dell'assetto attuale che prevede, ad esempio, la sovrapposizione di tre testate generaliste con altrettanti Tg. Come cittadini e come amministratori riteniamo che vi siano ampi margini su cui lavorare per il risanamento dell'azienda che prescindono dalla riduzione dell'attivita' regionale, la quale andrebbe non solo salvaguardata, ma potenziata proprio per l'importante lavoro di conservazione della memoria locale, d'informazione qualificata e di valorizzazione territoriale che ha svolto e che deve necessariamente continuare e permanentemente innovarsi''.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari