mercoledì 22 febbraio | 07:40
pubblicato il 10/set/2014 16:13

Spending review: linea soft di Renzi, ministri mandino il loro piano

(ASCA) - Roma, 10 set 2014 - Dopo l'accelerazione dell'altro ieri, Matteo Renzi sceglie per ora la linea soft sui tagli ai ministeri nell'ambito della spending review: niente colloqui individuali con i diversi ministri, almeno non oggi, e invece una richiesta - formulata al termine del Cdm - di inviare per iscritto nei prossimi giorni quali margini di risparmio i vari ministeri ritengono di poter avere. Solo quando saranno arrivate le indicazioni dei ministeri, si fara' una valutazione sull'entita' dei risparmi proposti, e si decidera' - spiegano fonti di governo - se sara' necessario passare ai colloqui individuali e magari fissare l'indicazione tassativa di un taglio del 3% in ogni dicastero. Indicazione - tengono a sottolineare le stesse fonti - che per ora non e' vincolante: "Aspettiamo di vedere cosa ci presenteranno i ministri". Rea

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia