giovedì 23 febbraio | 20:11
pubblicato il 21/nov/2013 18:16

Spending review: Letta, concertazione su allocazione risorse recuperate

Spending review: Letta, concertazione su allocazione risorse recuperate

(ASCA) - Milano, 21 nov - Il governo intende avviare una 'concertazione' con imprese e sindacati per ''decidere insieme'' dove destinare le risorse in arrivo dalla spending review. Lo ha assicurato il presidente del Consiglio, Enrico Letta, intervendo agli Stati generali della cultura in corso al Sole24ore di Milano.

La parola d'ordine di Letta e' ''fare scelte precise'' con l'obiettivo di scongiurare che risorse pubbliche derivanti dalla spending review finiscano nel calderone. ''Abbiamo deciso che tali risorse andranno a finire in tre capitoli precisi: riduzione delle tasse sul lavoro, investimenti produttivi per specifici settori come cultura, ricerca ed educazione, riduzione del debito e del deficit''. Di tutto questo - ha messo in chiaro il premier -, ''sono disposto a parlare con imprese e sindacati per decidere insieme dove allocare queste risorse''.

fcz/rob/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech