martedì 06 dicembre | 17:23
pubblicato il 20/nov/2013 18:40

Spending review: Brunetta, da Cottarelli frasi ridicole e fumo in occhi

Spending review: Brunetta, da Cottarelli frasi ridicole e fumo in occhi

(ASCA) - Roma, 20 nov - ''Si parla tanto della conferenza stampa di lancio del piano di revisione della spesa pubblica (non chiamatela piu' Spending review!) del commissario straordinario, Carlo Cottarelli, ma che proposte concrete ha fatto? Nessuna. Da una lettura attenta solo buone intenzioni, frasi ridicole, scontate, banali: ''L'essenza di una revisione della spesa e' il raggiungimento di certi obiettivi di spesa mantenendo una elevata qualita' dei servizi pubblici''. Ma no? E di che importi si parla? Nulla di nuovo: quelli gia' previsti nella Legge di stabilita'. Vale a dire: nessun risparmio per il 2014 (cominciamo bene!); 3,6 miliardi nel 2015; 8,3 miliardi nel 2016 e 11,3 miliardi a decorrere dal 2017. Peccato che a questi numeri non creda neanche il Mef, che la Legge di stabilita' l'ha redatta. Ci crede talmente poco che ha previsto una clausola di salvaguardia (articolo 10, comma 35) per cui se i risparmi di spesa non si realizzeranno entro i termini previsti, scattera' un taglio lineare facile facile sulle agevolazioni e detrazioni fiscali''. Lo dichiara in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia.

''Dulcis in fundo, il programma di lavoro si riserva di far valutare in sede politica l'opportunita' di andare oltre gli obiettivi gia' fissati, individuando risparmi addizionali. Alla luce di tutto cio', a cosa e' servita la conferenza stampa? A presentare il bravo Cottarelli, nuovo eroe nazionale? A spiegarci il metodo di lavoro? A illustrarci la prassi e le esperienze internazionali? E che dire del suo predecessore Bondi? Quali risultati ha prodotto (forse nessuno) e da dove parte Cottarelli (forse da zero)? Tutto fumo negli occhi, nessuna nuova idea. Siamo veramente alla comiche. Speriamo finali'', conclude Brunetta.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni