martedì 06 dicembre | 13:32
pubblicato il 10/lug/2013 09:27

S&P: Fassina: agenzie rating? Culturalmente inadeguate (Stampa)

S&P: Fassina: agenzie rating? Culturalmente inadeguate (Stampa)

(ASCA) - Roma, 10 lug - ''E' un giudizio sbagliato quello di Standard and Poor's. L'Italia quest' anno raggiungera' il pareggio di bilancio in termini strutturali ed e' uno dei pochissimi Paesi che e' al di fuori della procedura d'infrazione europea per deficit eccessivo. La valutazione dell'agenzia di rating e' un riflesso meccanico di un paradigma culturale inadeguato''. Lo afferma il viceministro dell'Economia, Stefano Fassina in uan intervista a La Stampa.

Lo stesso viceministro afferma sullo stesso tema a La Repubblica che ''la valutazione di S&P e' assolutamente infondata e retrospettiva.

E al Pdl che ritiene che le prese di posizione di Fmi e S&P siano specchio di manovre di poteri forti per imbrigliare l'Italia risponde: ''I complotti non esistono. Il Pdl deve rendersi conto che la campagna elettorale e' finita''.

red-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni