sabato 25 febbraio | 21:36
pubblicato il 13/feb/2014 16:59

Sociale: al via percorso coordinamento assessori grandi citta'

(ASCA) - Roma, 13 feb 2014 - Oggi muove i primi passi, all'interno dell'Associazione nazionale dei Comuni italiani, il primo Coordinamento degli assessori alle Politiche Sociali delle Grandi Citta'. Lo comunicano, a termine di un incontro avvenuto questa mattina presso l'Anci, gli assessori di Roma, Rita Cutini, di Torino, Elide Tisi, di Genova, Emanuela Fracassi, di Palermo, Agnese Ciulla, di Milano, Pierfrancesco Majorino, di Venezia, Sandro Simionato, di Bari, Ludovico Abbaticchio, di Napoli, Roberta Gaeta e il sindaco di Vicenza (delegato dell'Anci alle Politiche del Welfare), Achille Variati. ''''Vogliamo e dobbiamo unire le nostre forze - dichiarano gli amministratori - affinche' le tematiche sociali vengano messe al centro dell'agenda nazionale. Non e' ipotizzabile una politica economica che non abbia al centro la lotta alla poverta' assoluta, e' un dovere etico-istituzionale ma e' anche un fattore strategico. Non c'e' crescita senza contrasto alla poverta'. Come amministratori - aggiungono - siamo coloro che toccano con mano le fragilita' esistenti sul territorio e riteniamo urgente fare qualcosa subito.

Le citta' soffrono: minori, famiglie, disoccupati, anziani, senza fissa dimora, disabili non possono essere lasciati soli. E' a loro che dobbiamo rivolgere i nostri sforzi con azioni incisive di assistenza e di inclusione sociale, cosi' come di sostegno al reddito, ma anche con politiche di integrazione socio-sanitaria.

Per questo motivo - concludono - da oggi abbiamo intenzione di procedere su questi, che sono tasselli fondamentali, con politiche coordinate sui territori e intendiamo farci promotori di azioni propulsive e propositive nei confronti del Governo per far valere e garantire il diritto al lavoro, alla salute, alla casa'''.

Questa e' la prima delle riunione del Coordinamento, cui ne seguiranno altre. Inoltre, verranno avviati Tavoli tecnici, a cui partecipera' un delegato per Assessorato, per individuare volta per volta priorita' e conseguenti azioni congiunte e coordinate. ''''Questo lavoro - commenta Achille Variati- sara' utile per tutti i Comuni italiani, perche' anche i piu' piccoli soffrono queste criticita'. Le grandi citta', dunque, dove le problematicita' esplodono in modo esponenziale, possono e saranno guida per trovare le soluzioni adeguate'''.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech