venerdì 24 febbraio | 15:48
pubblicato il 21/dic/2013 12:00

Slitta conferenza capigruppo.Fi,M5s e Lega lasciano Aula Camera

In discussione ddl Del Rio. "Vogliamo far mancare numero legale"

Slitta conferenza capigruppo.Fi,M5s e Lega lasciano Aula Camera

Roma, 21 dic. (askanews) - Forza Italia è uscita dall'aula della Camera con l'obiettivo di far mancare il numero legale durante il voto del ddl sulla Province. Ad annunciarlo è stato il presidente, Renato Brunetta: si tratta di una forma di protesta nei confronti dello slittamento della conferenza dei capigruppo. Successivamente anche i deputati di Lega e M5s hanno fatto altrettanto. La questione è stata oggetto di una discussione di quasi mezz'ora, dopo che lo stesso Brunetta ha preso la parola per ricordare che la riunione, prevista per le 18, non si era tenuta. Dopo una serie di interventi dei vari gruppi e di richiami al regolamento, la presidenza di turno ha spiegato che la conferenza dei capigruppo si terrà durante le dichiarazioni di voto del ddl Del Rio. Decisione che ha spinto i tre gruppi di opposizione all'uscita dall'emiciclo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech