giovedì 08 dicembre | 18:07
pubblicato il 10/set/2014 18:57

Sisto (Fi): certa magistratura non condizioni la politica

In Emilia si torna a ingerenza nella fisologia delle istituzioni (ASCA) - Roma, 10 set 2014 - "L'atteggiamento corporativo dell'Anm dimostra come si sia di fronte ad un vero e proprio partito che pretende di avere un ruolo politico, dimenticando che per la Costituzione i giudici sono soggetti solo (almeno) alla legge.

Certa magistratura dovrebbe fare un passo indietro e rispettare i percorsi parlamentari". Lo ha detto a Tgcom24, il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto. "I fatti dell'Emilia - prosegue Sisto - inducono ad una delicata riflessione: un atto unilaterale del Pm, come l'iscrizione nel registro degli indagati, provoca lo stop ad importanti candidature politiche. Siamo tornati all'ingerenza determinante della giustizia penale nella fisiologia delle istituzioni. E' indispensabile una battaglia di tutte le forze perche' la politica sia liberata da tali condizionamenti", conclude.

Pol/Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni