lunedì 16 gennaio | 14:25
pubblicato il 28/mag/2012 21:15

Siria/ Papa "addolorato e preoccupato" per strage di Hula

Lombardi: Non risparmiare sforzi per risolvere crisi con dialogo

Siria/ Papa "addolorato e preoccupato" per strage di Hula

Città del Vaticano, 28 mag. (askanews) - La recente strage di Hula, dove ha perso la vita un centinaio di persone, tra cui numerosi bambini, "addolora e preoccupa profondamente il Santo Padre e l'intera comunità cattolica, nonché la comunità internazionale, che ha condannato unanimemente l'accaduto". Lo rende noto il portavoce vaticano Federico Lombardi. "Nel rinnovare il suo appello alla cessazione di ogni forma di violenza, la Santa Sede esorta le parti interessate e tutta la comunità internazionale a non risparmiare alcuno sforzo per risolvere la crisi attraverso il dialogo e la riconciliazione. Anche i leaders e i credenti delle diverse religioni, con la preghiera e la collaborazione vicendevole, sono chiamati a promuovere con grande impegno l'auspicata pace, per il bene di tutta la popolazione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%