domenica 22 gennaio | 09:27
pubblicato il 28/ago/2013 18:15

Siria: Palazzo Chigi, l'Italia non lesinera' sforzi per pace

Siria: Palazzo Chigi, l'Italia non lesinera' sforzi per pace

(ASCA) - Roma, 28 ago - ''Il conflitto in corso'' in Siria ''ha gia' provocato un numero drammatico di vittime civili e di profughi, che vivono in condizioni insostenibili in Siria e nei Paesi vicini che ospitano centinaia di migliaia di sfollati. Si tratta di un dramma umanitario le cui dimensioni rischiano di compromettere la stabilita' di una regione alla quale ci legano rapporti di antica vicinanza e nella quale siamo attivamente impegnati, a partire dalla nostra partecipazione al contingente Unifil in Libano. L'Italia non lesinera' i propri sforzi volti a ripristinare la pace, la stabilita' ed il dialogo civile e religioso in Siria e nei Paesi della regione. Come preannunciato ieri in Parlamento, il Governo continuera' a seguire da vicino gli sviluppi della situazione in stretto raccordo con la Comunita' internazionale''. E' quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi diffusa al termine dell'incontro tra il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, il Vice Presidente del Consiglio, Angelino Alfano, i Ministri degli Affari Esteri, Emma Bonino e della Difesa, Mario Mauro, e il Sottosegretario Marco Minniti.

Nella nota si spiega che il Governo ''ha fatto il punto sulla crisi siriana, anche alla luce degli intensi contatti avuti in questi giorni con l'Amministrazione americana e i partner europei ed internazionali''. ''Nel corso della riunione - si legge ancora nella nota - e' stata ribadita la posizione espressa ieri in Parlamento. L'Italia, in sintonia con gli orientamenti dei propri Alleati, ribadisce la piu' ferma condanna dell'utilizzo di armi chimiche ai danni della popolazione civile siriana quale atto che ripugna la coscienza del popolo italiano e che si configura come crimine contro l'umanita'. Tale palese violazione del diritto internazionale e' inaccettabile ed i responsabili dovranno essere sottoposti alla giustizia internazionale. Il Governo conferma il proprio sostegno all'azione degli ispettori delle Nazioni Unite incaricati delle indagini e chiede che la loro attivita' possa procedere con la massima liberta' e celerita'''.

com-ceg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4