giovedì 08 dicembre | 08:47
pubblicato il 21/gen/2014 16:20

Siria: P. Chigi, a Gioia Tauro materiale movimentato in tutta sicurezza

(ASCA) - Roma, 21 gen 2014 - Il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Chigi - insieme al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Filippo Patroni Griffi, e ai ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, e dell'Ambiente e del Mare, Andrea Orlando - i sindaci di Gioia Tauro e di San Ferdinando, il presidente della Regione Calabria, il presidente dell'Autorita' Portuale di Gioia Tauro, i membri del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, l'amministratore delegato di Medcenter Container Terminal e il vicepresidente Terminal Marittimi del Gruppo Contship. Al centro dell'incontro la movimentazione del materiale proveniente dalla Siria nell'ambito delle iniziative della comunita' internazionale per la pacificazione e il disarmo bellico nel Paese. Lo rende noto un comunicato di Palazzo Chigi. Nel corso della riunione sono state ascoltate le ragioni delle istituzioni del territorio che hanno legittimamente rappresentato la preoccupazione delle popolazioni interessate. Una preoccupazione che tuttavia l'esecutivo rispetta ma considera non rispondente alla realta' oggettiva dei fatti e parzialmente frutto di una non esaustiva comunicazione.

Per evitare ogni ulteriore allarmismo ingiustificato sara', dunque, cura del governo predisporre iniziative puntuali di informazione, a partite dalla redazione di un opuscolo contenente tutte le notizie necessarie che verra' distribuito alle popolazioni.

Piu' nello specifico, il governo ha chiarito che la questione attiene alla movimentazione di materiale, e non di armi, che viene trattato in via ordinaria dal porto in condizioni di assoluta sicurezza. Sulla base degli accertamenti compiuti dalle autorita' competenti, si tratta, infatti, di materiale tossico classificabile nella categoria 6.1. Durante la riunione e' stato ricordato per questo come negli anni 2012-2013 il porto di Gioia Tauro abbia movimentato 3.048 container (60.168 tonnellate) di materiale classificato proprio nella medesima categoria 6.1. In particolare: 28.075 tonnellate nel 2012 e 29.802 tonnellate nel 2013 sono state trasbordate da nave a nave (operazione analoga a quella prevista); 817 tonnellate nel 2012 e 827 tonnellate nel 2013 sono state sbarcate; 264 tonnellate nel 2012 e 382 tonnellate nel 2013 sono state imbarcate. L'operazione in questione, invece, riguarda circa 60 container per un totale di 560 tonnellate e durera' un tempo stimato dalle 10 alle 24 ore.

Il governo ha, inoltre, assicurato ai rappresentanti delle istituzioni un coinvolgimento e una costante informazione sullo stato dell'operazione. La visibilita' anche internazionale che la vicenda dara' a Gioia Tauro e alla sua eccellenza logistica dovra' essere utilizzata, con il concorso delle autorita' nazionali e locali, come occasione di rilancio economico del porto e dell'intera area. A tal fine, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dei Trasporti si sono impegnati, insieme con le istituzioni locali, ad approfondire tutte le opportunita' di sviluppo che l'ordinamento nazionale ed europeo consentono.

com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni