lunedì 05 dicembre | 10:17
pubblicato il 31/ago/2013 12:00

Siria/ Mauro: Intervento Usa sarebbe segnale, non guerra

Che non si intende tollerare l'uso delle armi chimiche

Siria/ Mauro: Intervento Usa sarebbe segnale, non guerra

Genova, 31 ago. (askanews) - "Bisogna collocare l'ipotesi di un intervento statunitense o francese nell'ambito e nei limiti di ciò che loro stessi hanno detto: e cioè di un intervento che sia una sorta di segnale alla dittatura di Assad che non si intende tollerare l'uso di armi chimiche. Di questo bisogna parlare e non di una guerra vera e propria". Lo ha affermato questa mattina a Genova il ministro della Difesa, Mario Mauro, parlando del rischio di un attacco alla Siria da parte degli Stati Uniti prima del responso dell'Onu.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari