domenica 22 gennaio | 21:39
pubblicato il 11/set/2013 12:00

Siria/ Letta: sforzo intenso per ok Onu a sanzioni deterrenti

"Spazio per soluzione alternativa esiste ancora"

Siria/ Letta: sforzo intenso per ok Onu a sanzioni deterrenti

Roma, 11 set. (askanews) - "Ora metteremo in atto ancora più sforzi perchè il Consiglio di Sicurezza dell'Onu riesca ad adottare misure decisive per la deterrenza" riguardo all'uso delle armi chimiche in Siria. Lo ha detto il premier Enrico Letta, ribadendo la sua convinzione che "uno spazio per una soluzione alternativa" all'intervento militare "esiste, esiste ancora". Alternativa che, ha osservato Letta, "è stata ulterioremnte qualificata da qualche segnale incoraggiante, come la proposta della Russia sul controllo dell'arsenale chimico siriano". Dunque "una soluzione politica resta possibile. E pur senza condonare il passato, la priorità ora è evitare che si ripeta l'uso delle armi chimiche".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4