lunedì 23 gennaio | 06:31
pubblicato il 05/set/2013 12:00

Siria/ 'Road map' della Santa Sede: dialogo e unità territoriale

Briefing del 'ministro degli Esteri' agli ambasciatori

Siria/ 'Road map' della Santa Sede: dialogo e unità territoriale

Città del Vaticano, 5 set. (askanews) - Il 'ministro degli Esteri' della Santa Sede, mons. Dominique Mamberti, ha illustrato agli ambasciatori accreditati presso, convocati stamane in Vaticano per un briefing, la posizione della Santa Sede sulla crisi siriana. Al briefing - ha riferito il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi - hanno partecipato 71 ambasciatori sui 179 accreditati presso la Santa Sede, ossia la "quasi totalità" degli ambasciatori residenti a Roma (molti diplomatici presso il Palazzo apostolico, infatti, risiedono presso le ambasciate presso altri paesi europei). Era presente anche un ambasciatore non residente, quello degli Emirati arabi che vive a Madrid. Da parte vaticana, oltre a Mambrti, segretario per i Rapporti con gli Stati, erano presenti il suo vice, mons. Antoine Camilleri, oltre ai monsignori responsabili per il Medio Oriente (Ortega) e per il protocollo (Bettencourt). Dopo il briefing di Mamberti, durato venti minuti, dodici ambasciatori sono intervenuti per un'altra quarantina di minuti per chiedere delucidazioni ed esprimere "gratitudine" per l'appuntamento. Nel suo discorso mons. Mamberti ha illustrato la posizione della Santa Sede, che - ha riferito Lombardi - si articola in alcuni punti-chiave, a partire dall'appello a "far cessare la violenza come primo passo per poter instaurare un vero dialogo e soluzioni di carattere negoziale". Tra i principi indicati, il Palazzo apostolico chiede il "ripristino del dialogo e della riconciliazione del popolo siriano", la "conservazione dell'unità del paese, evitando costituzioni di zone diverse per le varie comunità e conservando l'unità territoriale", la "tutela di tutte minoranze, compresi i cristiani, e della libertà religiosa", e ancora la garanzia della "pari dignità a tutti i cittadini", e, non da ultimo, la richiesta "ai membri opposizione di prendere le distanze dagli estremismi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4