domenica 04 dicembre | 14:03
pubblicato il 05/set/2013 12:00

Siria/ 'Road map' della Santa Sede: dialogo e unità territoriale

Briefing del 'ministro degli Esteri' agli ambasciatori

Siria/ 'Road map' della Santa Sede: dialogo e unità territoriale

Città del Vaticano, 5 set. (askanews) - Il 'ministro degli Esteri' della Santa Sede, mons. Dominique Mamberti, ha illustrato agli ambasciatori accreditati presso, convocati stamane in Vaticano per un briefing, la posizione della Santa Sede sulla crisi siriana. Al briefing - ha riferito il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi - hanno partecipato 71 ambasciatori sui 179 accreditati presso la Santa Sede, ossia la "quasi totalità" degli ambasciatori residenti a Roma (molti diplomatici presso il Palazzo apostolico, infatti, risiedono presso le ambasciate presso altri paesi europei). Era presente anche un ambasciatore non residente, quello degli Emirati arabi che vive a Madrid. Da parte vaticana, oltre a Mambrti, segretario per i Rapporti con gli Stati, erano presenti il suo vice, mons. Antoine Camilleri, oltre ai monsignori responsabili per il Medio Oriente (Ortega) e per il protocollo (Bettencourt). Dopo il briefing di Mamberti, durato venti minuti, dodici ambasciatori sono intervenuti per un'altra quarantina di minuti per chiedere delucidazioni ed esprimere "gratitudine" per l'appuntamento. Nel suo discorso mons. Mamberti ha illustrato la posizione della Santa Sede, che - ha riferito Lombardi - si articola in alcuni punti-chiave, a partire dall'appello a "far cessare la violenza come primo passo per poter instaurare un vero dialogo e soluzioni di carattere negoziale". Tra i principi indicati, il Palazzo apostolico chiede il "ripristino del dialogo e della riconciliazione del popolo siriano", la "conservazione dell'unità del paese, evitando costituzioni di zone diverse per le varie comunità e conservando l'unità territoriale", la "tutela di tutte minoranze, compresi i cristiani, e della libertà religiosa", e ancora la garanzia della "pari dignità a tutti i cittadini", e, non da ultimo, la richiesta "ai membri opposizione di prendere le distanze dagli estremismi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari