martedì 24 gennaio | 18:55
pubblicato il 10/ott/2012 05:10

Sinodo/ Vescovi discutono evangelizzazione e fanno autocritica

Fisichella:Burocrazia. Villegas:Arroganza. Dolan:Più confessione

Sinodo/ Vescovi discutono evangelizzazione e fanno autocritica

Città del Vaticano, 10 ott. (askanews) - Prevalgono accenti auto-critici da parte dei vescovi riuniti in Vaticano per un sinodo sulla "nuova evangelizzazione" iniziato domenica scorsa e che si concluderà domenica 28 ottobre, nell'avvio delle discussioni delle prime 'congregazioni generali'. Monsignor Rino Fisichella, presidente del pontificio consiglio per la Nuova evangelizzazione, ha criticato, nel suo intervento di lunedì sera, la "burocratizzazione" eccessiva della Chiesa. "Ci siamo rinchiusi in noi stessi - ha detto - mostriamo un'autosufficienza che impedisce di accostarci come una comunità viva e feconda che genera vocazioni, tanto abbiamo burocratizzato la vita di fede e sacramentale". Ancora più duro l'arcivescovo di Lingayen-Dagupan nelle Filippine: "Perché in alcune parti del mondo ci sono una forte ondata di secolarizzazione, una tempesta di antipatia o pura e semplice indifferenza verso la Chiesa che richiedono nuovi programmi di evangelizzazione?", si è chiesto monsignor Socrates B. Villegas. "La nuova evangelizzazione richiede nuova umiltà. Il Vangelo non può prosperare nell'orgoglio". E l'evangelizzazione "è stata ferita e continua ad essere ostacolata dall'arroganza dei suoi agenti. La gerarchia deve evitare l'arroganza, l'ipocrisia e il settarismo. Dobbiamo punire quanti tra noi sbagliano, invece di nascondere gli errori". Il cardinale Timothy Michael Dolan, arcivescovo di New York e presidente della Conferenza episcopale degli Stati Uniti, ha rilanciato, da parte sua, l'importanza della confessione. "La risposta alla domanda 'cosa c'è di sbagliato nel mondo?' non è la politica, l'economia, il secolarismo, l'inquinamento, il riscaldamento globale... no. Come scrisse Chesterton 'La risposta alla domanda 'cosa c'è di sbagliato nel mondo?' sono due parole: sono io'". L'arcivescovo tedesco Gerhard Ludwig Mueller, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, ha sottolineato che "la nuova evangelizzazione richiede di superare certi dibattiti intra-ecclesiali in cui, da tanti anni, si ripropongono sempre gli stessi temi, e di riproporre invece la fede cristiana nella sua pienezza e perenne novità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4