venerdì 24 febbraio | 07:12
pubblicato il 06/giu/2011 09:13

Sicilia, Lombardo: non cambierò maggioranza, Pd fondamentale

Governatore chiarisce dopo incontro con Berlusconi

Sicilia, Lombardo: non cambierò maggioranza, Pd fondamentale

"Non ho alcuna intenzione di cambiare maggioranza. Considero il Terzo Polo, che conta 30 deputati nell'Assemblea regionale, il mio punto di partenza. E il rapporto preferenziale rimane con il Pd". Così il governatore siciliano Raffaele Lombardo fa chiarezza sui rapporti con gli alleati, dopo l'incontro con Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli e le dichiarazioni rilasciate ai quotidiani. Lombardo rassicura chi, nel Partito Democratico, aveva letto con preoccupazione il riferito presunto tentativo del premier di far rientrare l'Udc e l'Mpa nel centrodestra. "Non so se abbia fatto questa apertura per un semplice gesto di cortesia - precisa Lombardo - di certo, intendo proseguire l'esperienza dell'attuale schieramento di governo. Il legame con il Pd è fondamentale. Finchè queste condizioni permarranno andrò avanti. Altrimenti si tornerà alle urne".

Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech