sabato 03 dicembre | 20:58
pubblicato il 29/gen/2013 12:41

Shoah: Napolitano, mai piu' offese alla dignita' della persona

Shoah: Napolitano, mai piu' offese alla dignita' della persona

(ASCA) - Roma, 29 gen - ''C'e' da fare della memoria della Shoah l'asse di una chiarificazione costante e diffusa di una battaglia ideale e politica non di parte, che vada al di la' degli stessi confini storici della persecuzione, fino allo sterminio contro gli ebrei e anche, non dimentichiamolo, contro i rom e i sinti. E non solo perche' razzismo e xenofobia hanno molteplici bersagli ma perche' sono in giuoco valori supremi che nei ghetti di Cracovia, Lodz e nei lager di Auschwitz, Birkenau o Dachau sono stati calpestati come in nessuna costruzione di pensiero si era prima immaginato potesse catastroficamente accadere''. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso del suo intervento nella cerimonia del Giorno della memoria che si e' svolta al Quirinale. ''Bisogna rispettare sempre la dignita' della persona ridotta invece in quei casi a brandello umano, a sopravvivenza nel terrore fino alla soppressione piu' brutale'', ha concluso il Capo dello Stato. gar/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari