sabato 03 dicembre | 08:43
pubblicato il 30/gen/2013 12:00

Shoah/ Berlusconi: Leggi razziali? Sono etranee a democrazia

Io il miglior amico di Israele tra tutti i colleghi europei

Shoah/ Berlusconi: Leggi razziali? Sono etranee a democrazia

Roma, 30 gen. (askanews) - "Le leggi razziali nascono da qualcuno che non voleva avere nulla a che fare con la democrazia". Lo dice Silvio Berlusconi intervistato dal Tg3. Le frasi su Mussolini pronunciate nel 'Giorno della memoria' facevano parte di una "discussione che avevo aperto con qualcuno che mi era accanto" ed è una "dichiarazione che ho dato stretto dalla massa dei cronisti", "che io abbia una buona opinione del fascismo è smetito da tanti anni di mie prese di contatto, io sono considerato il più amico di Israele tra i miei colleghi europei".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari