martedì 06 dicembre | 13:37
pubblicato il 30/lug/2014 18:19

Shalabayeva: Scotto (Sel), Cassazione inchioda Alfano. Si dimetta

(ASCA) - Roma, 30 lug 2014 - ''C'e' voluta la Cassazione per ripristinare la verita': espellere la Shalabayeva fu una forzatura senza copertura giuridica. Il Ministero, la Questura e la Prefettura di Roma hanno agito contro la legge. Il ministro Alfano si dimetta immediatamente''. Lo afferma in una nota il capogruppo di Sel alla Camera Arturo Scotto commentando la sentenza della Suprema Corte di Cassazione.

''Anomalie nei tempi e stato di detenzione immotivato, diritto di asilo ignorato, diritto alla difesa non esercitato sono solo alcune delle motivazione usate dalla Cassazione per dire che quanto avvenuto a Roma nella notte tra il 28 e il 29 maggio del 2013 non era legale. Particolari clamorosi che rimettono in discussione tutta la ricostruzione offerta da Alfano al Parlamento nel luglio del 2013. Il ministro dell'Interno Alfano, che da subito ha scaricato sulla struttura del Viminale le colpe, ora non ha piu' scuse: si dimetta immediatamente''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni