venerdì 09 dicembre | 20:43
pubblicato il 07/ago/2011 15:35

Sgarbi lascia la Sicilia: non mi ricandido a sindaco di Salemi

"Sono vittima dell'antimafia non della mafia, perciò dico addio"

Sgarbi lascia la Sicilia: non mi ricandido a sindaco di Salemi

Vittorio Sgarbi dice addio alla Sicilia; il critico d'arte non si ricandiderà come sindaco della cittadina di Salemi, in provincia di Trapani. Il motivo è il coinvolgimento nell'inchiesta "Salus iniqua" dell'ex deputato regionale democristiano Pino Giammarinaro che caldeggiò la sua candidatura a Salemi, indagato per mafia e accusato, tra l'altro, di aver tentato di condizionare proprio l'attività amministrativa nel comune Trapanese. L'inchiesta "Salus iniqua" mira a far luce sul presunto "controllo totale" di Giammarinaro sugli affari politici siciliani e, in particolare sul settore della sanità pubblica. Ma Sgarbi non ci sta. "Non mi sento minacciato dalla mafia ma dall'antimafia", ha concluso Sgarbi promettendo azioni legali.

Gli articoli più letti
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina