lunedì 23 gennaio | 22:44
pubblicato il 05/feb/2015 11:20

Serracchiani ribadisce: patto non violato da Pd, si è rotta Fi

"Noi andiamo avanti per arrivare a scadenza legislatura nel 2018"

Serracchiani ribadisce: patto non violato da Pd, si è rotta Fi

Roma, 5 feb. (askanews) - "Mi sembra di poter dire che non è saltato o si è rotto il patto" del Nazareno. "Si è rotta Forza Italia. E noi non possiamo rincorrere le correnti di Forza Italia. Quindi noi siamo interessati alle riforme, servono al paese, auspichiamo che loro stiano sulle riforme, così come hanno voluto in passato, se non è cosi a noi semplifica la vita l'assenza di Berlusconi e di Brunetta". E' quanto dichiara al Gr1 Rai Debora Serracchiani, vicesegretario del Pd.

Il patto, ribadisce, "non è stato violato certamente dal Partito democratico, che l'oggetto del patto del Nazareno, lo abbiamo chiarito, sono le riforme, auspichiamo, che vogliano fare le riforme, ci sembra che ci abbiano ripensato".

Sarà difficile un'intesa sui passi finali delle riforme? "Sicuramente non sarà complesso sulla riforma elettorale, il passaggio ormai è fatto. Il testo è acquisito, e noi speriamo di poterla chiudere in tempi brevi. Lo abbiamo già detto più volte, e onestamente riteniamo che il testo abbia già recepito tutti i contributi che venivano in larga parte dalla minoranza del partito democratico. Per il resto - puntualizza Serracchiani - ci deve essere la consapevolezza che questo governo si è mosso per arrivare fino al 2018, e chi non lo ritiene si dovrà assumere evidentemente delle responsabilità. Ma il partito democratico va avanti per arrivare alla scadenza della legislatura nel 2018".

Sul fronte Italicum, la minoranza Pd resta contraria ai capilista bloccati. "Io ritengo che bisogna avere sempre impressa la fotografia della bella figura che ha fatto il Pd votando compattamente Mattarella. Se si ha questa consapevolezza io credo che si debba riflettere sull'opportunità di non dividersi", conclude Serracchiani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4