mercoledì 18 gennaio | 11:27
pubblicato il 23/set/2014 17:35

*Serracchiani: direzione Pd decide linea, Renzi non accetta veti

"La 'ditta' ha le sue regole" (ASCA) - Roma, 23 set 2014 - E' la direzione del Pd a definire la linea da seguire e anche la minoranza dovra' attenersi alle "regole della ditta". Lo dice la vice-segretaria Pd Debora Serracchiani, parlando della polemica sulla riforma del lavoro: "La posizione del Pd e' decisa dalla direzione. Per come conosco io Renzi credo non accettera' diritti di veto da parte di nessuno e il piano del Governo dara' piu' tutele ai lavoratori e piu' semplicita' agli imprenditori".

"Negli ultimi anni - aggiunge - il numero di disoccupati e' raddoppiato, noi del Pd non possiamo stare alla finestra e fare finta di niente. Nel metodo la 'ditta' ha le sue regole che funzionano allo stesso modo, indipendentemente da chi e' in maggioranza: quando eravamo minoranza, le abbiamo accettate.

Siamo certi che adesso la minoranza fara' altrettanto per il bene del Paese".

Pol/Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa