domenica 19 febbraio | 18:07
pubblicato il 04/dic/2013 17:40

Senatori a vita: Zanda, Fi non ricominci con insulti vergognosi

Senatori a vita: Zanda, Fi non ricominci con insulti vergognosi

(ASCA) - Roma, 4 dic - ''Forza Italia non ricominci con gli attacchi volgari ai senatori a vita. Da ogni punto di vista la si guardi, la questione avanzata nella giunta delle elezioni dai senatori Malan e Casellati sulla sussistenza dei requisiti per la convalida dei senatori a vita e' ridicola. I senatori Rubbia, Piano, Cattaneo e Abbado rappresentano il meglio della cultura, ricerca, lavoro italiani. Rappresentano per il mondo intero la parte migliore del nostro Paese e per questo sono motivo di grande orgoglio per l'Italia''. Lo afferma il presidente dei senatori del Pd Luigi Zanda. ''L'Aula del Senato - aggiunge Zanda - ha gia' assistito nel 2006 e nel 2007 a insulti ergognosi rivolti a Rita Levi Montalcini. Scongiuro, e uso questo termine con molta fatica, i senatori di Forza Italia di non ricominciare una campagna che non fa onore a chi la conduce ed e' indegna nei confronti non solo del Senato, ma anche del Paese''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia