lunedì 27 febbraio | 15:02
pubblicato il 30/ago/2013 20:22

Senatori a vita: Tosi, rinuncino a emolumenti

(ASCA) - Verona, 30 ago - ''Senza voler minimamente mettere in discussione qualita' e meriti personali dei nuovi quattro senatori a vita, mi permetto di osservare che, in un momento di crisi economica e sociale come quello che sta vivendo il nostro Paese, non si avvertiva il bisogno di queste nomine, peraltro non obbligatorie ma facoltative''. Cosi' il leghista Flavio Tosi, sindaco di Verona. ''Esse infatti, proprio nel momento in cui si discute del ridimensionamento delle retribuzioni dei Parlamentari e della riforma del Senato in Assemblea delle Regioni, saranno per lo Stato e quindi per i contribuenti un costo aggiuntivo di oltre un milione di euro l'anno per un numero non quantificabile di anni conclude Tosi -. Sarebbe percio' auspicabile, da parte dei nuovi quattro senatori a vita, un gesto di rinuncia ai loro nuovi emolumenti''.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech