lunedì 05 dicembre | 10:13
pubblicato il 30/ago/2013 20:22

Senatori a vita: Tosi, rinuncino a emolumenti

(ASCA) - Verona, 30 ago - ''Senza voler minimamente mettere in discussione qualita' e meriti personali dei nuovi quattro senatori a vita, mi permetto di osservare che, in un momento di crisi economica e sociale come quello che sta vivendo il nostro Paese, non si avvertiva il bisogno di queste nomine, peraltro non obbligatorie ma facoltative''. Cosi' il leghista Flavio Tosi, sindaco di Verona. ''Esse infatti, proprio nel momento in cui si discute del ridimensionamento delle retribuzioni dei Parlamentari e della riforma del Senato in Assemblea delle Regioni, saranno per lo Stato e quindi per i contribuenti un costo aggiuntivo di oltre un milione di euro l'anno per un numero non quantificabile di anni conclude Tosi -. Sarebbe percio' auspicabile, da parte dei nuovi quattro senatori a vita, un gesto di rinuncia ai loro nuovi emolumenti''.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari