martedì 24 gennaio | 11:03
pubblicato il 30/ago/2013 20:22

Senatori a vita: Tosi, rinuncino a emolumenti

(ASCA) - Verona, 30 ago - ''Senza voler minimamente mettere in discussione qualita' e meriti personali dei nuovi quattro senatori a vita, mi permetto di osservare che, in un momento di crisi economica e sociale come quello che sta vivendo il nostro Paese, non si avvertiva il bisogno di queste nomine, peraltro non obbligatorie ma facoltative''. Cosi' il leghista Flavio Tosi, sindaco di Verona. ''Esse infatti, proprio nel momento in cui si discute del ridimensionamento delle retribuzioni dei Parlamentari e della riforma del Senato in Assemblea delle Regioni, saranno per lo Stato e quindi per i contribuenti un costo aggiuntivo di oltre un milione di euro l'anno per un numero non quantificabile di anni conclude Tosi -. Sarebbe percio' auspicabile, da parte dei nuovi quattro senatori a vita, un gesto di rinuncia ai loro nuovi emolumenti''.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4