sabato 03 dicembre | 17:03
pubblicato il 29/mar/2012 10:56

Senato/Accordo con Governo:archivio va in immobile Difesa,gratis

Schifani: procedura innovativa,realizza efficiente beni

Senato/Accordo con Governo:archivio va in immobile Difesa,gratis

Roma, 29 mar. (askanews) - Il Presidente del Senato Renato Schifani, il Ministro della difesa Giampaolo Di Paola e il Viceministro dell'economia Vittorio Grilli hanno firmato ieri l'accordo di collaborazione che, con l'assenso del Comune di Roma, dà attuazione alla destinazione in uso gratuito e perpetuo dell'immobile demaniale di Via del Trullo, finora in uso al Ministero della Difesa, quale magazzino-archivio del Senato. La dismissione del contratto di affitto dell'attuale magazzino di Palazzo Madama comporterà risparmi a regime di oltre un milione di euro all'anno. Lo ha reso noto la presidenza del Senato. "Si tratta - ha dichiarato Schifani - di una procedura innovativa che realizza una virtuosa ed efficiente gestione immobiliare, in grado di rispondere alle preminenti esigenze di contenimento delle spese imposte dal piano di risanamento dei conti pubblici".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari