lunedì 20 febbraio | 12:07
pubblicato il 10/apr/2013 18:26

Senato: varati nuovi tagli per 4,6 milioni all'anno

Senato: varati nuovi tagli per 4,6 milioni all'anno

(ASCA) - Roma, 10 apr - Riduzione dell'indennita' di carica e della dotazione economica per la segreteria, dimezzamento del contributo per le attivita' di rappresentanza e soppressione del rimborso delle spese di telefonia per i componenti del Consiglio di presidenza e per i presidenti di commissione. Sono queste le misure adottate oggi, all'unanimita', dal Consiglio di presidenza del Senato. Tali interventi - si legge in una nota della presidenza del Senato -, che si aggiungono alle decisioni gia' assunte dal Presidente Grasso in relazione alla sua dotazione ridotta del 50%, comporteranno una riduzione della spesa complessiva di circa 4 milioni e 600 mila euro circa all'anno, pari ad un decurtamento del 32% degli stanziamenti previsti per tali voci. Prosegue cosi' l'azione di revisione del bilancio del Senato nell'ottica di una attenta e rigorosa gestione delle spese, nel rispetto dell'efficienza, della funzionalita' e del prestigio dell'Istituzione. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia