domenica 04 dicembre | 23:39
pubblicato il 28/mar/2012 17:58

Senato/ Schifani: Insulti a Monti e me in schede voto, amarezza

Da colpevoli comportamento che allontana cittadini da politica

Senato/ Schifani: Insulti a Monti e me in schede voto, amarezza

Roma, 28 mar. (askanews) - In due schede per eleggere un nuovo membro del consiglio di presidenza della giustizia amministrativa nell'Aula del Senato c'erano "espressioni oltraggiose nei confronti del presidente del Consiglio e della mia persona". Ad affermarlo il presidente del Senato, Renato Schifani, il quale ha espresso la sua "amarezza istituzionale". "Vorrei stigmatizzare un episodio - ha detto Schifani - in due schede c'erano espressioni oltraggiose nei confronti del Presidente del consiglio e della mia persona e voglio esprimere amarezza istituzionale perché il parlamentare rappresenta il cittadino e deve, anche nel segreto dell'urna, rispettare un comportamento di correttezza consono alle istituzioni". "Credo - ha concluso - che siano proprio questi i comportamenti che allontanano i cittadini dalla politica e mi auguro che non abbiano più a verificarsi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari