martedì 21 febbraio | 18:06
pubblicato il 24/apr/2014 17:53

Senato proroga ospedali psichiatrici giudiziari fino a marzo 2015

Approvata la norma contro gli ergastoli bianchi

Senato proroga ospedali psichiatrici giudiziari fino a marzo 2015

Roma, (askanews) - Si allontana di un altro anno la chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari prevista per il primo aprile di quest'anno: oggi l'Aula del Senato ha prorogato per la terza volta una misura decisa nel dicembre 2011 dall'esecutivo guidato Mario Monti.Il testo, che passa alla Camera per la conversione in legge definitiva, rimanda al 31 marzo 2015 la soppressione definitiva degli ospedali psichiatrici giudiziari e la loro sostituzione con le nuove strutture sanitarie per l'esecuzione delle misure di sicurezza. A Palazzo Madama, tuttavia, sono state approvate delle modifiche al decreto tese a impedire gli ergastoli bianchi: le misure di sicurezza nei confronti dell'autore di un reato bisognoso di cure psichiatriche quindi non potranno avere durata superiore a quella della pena a cui potrebbe essere condannato se fosse ritenuto imputabile.

Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Speranza: domani non andrò alla direzione, ieri rottura nel Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia