domenica 04 dicembre | 02:59
pubblicato il 15/mar/2013 12:00

Senato/ Monti in pressing per presidenza,ma problemi su p. Chigi

Possibile incontro nel pomeriggio con Napolitano

Senato/ Monti in pressing per presidenza,ma problemi su p. Chigi

Roma, 15 mar. (askanews) - Un pressing che viene descritto come "molto insistente", per ottenere da subito la presidenza del Senato. Sarebbe questo l'obiettivo di Mario Monti, stando a quanto riferito da fonti sia di Scelta Civica che del Pd. Con i Democratici che però non sarebbero favorevoli a questo scenario, preferendo invece - in mancanza di un accordo - assegnare la presidenza della Camera ad un esponente Pdl. Già nei giorni scorsi i montiani avevano affacciato una convergenza su un nome pidiellino per palazzo madama, per stoppare il tentativo di Bersani di dialogare con il M5S: ora potrebbero essere i senatori azzurri a convergere su Monti, in vista delle votazioni per il Quirinale dove i pidiellini puntano ad un presidente "di garanzia". Una "disponibilità", spiegano fonti ufficiali di Scelta Civica, che comunque per Monti passa per una "larga condivisione" e che si inquadra sempre nell'ambito di arrivare a costruire un governo "stabil ed europeista", che "faccia le riforme per la crescitae lo sviluppo". E dunque con l'obiettivo di "costringere al dialogo Pd e Pdl" ed escludere "le forze antieuropee" overo il MoVimento 5 Stelle. Ma il 'piano' di Monti deve superare prima di tutto un altro ostacolo: l'elezione allo scranno più alto di palazzo Madama comporterebbe infatti le dimissioni da presidente del Consiglio, sia pure in carica per i soli affari correnti. Passo dalle conseguenze imprevedibili, anche sul piano internazionale, considerando che la formazione di un nuovo governo appare ancora molto lontana. Tanto che dovrebbe essere imminente un colloquio tra Monti e il Capo dello Stato Giorgio Napolitano, in primo luogo per riferire del Consiglio Europeo di ieri, ma con ogni probabiltà si affronterà anche quest'altro argomento. Del resto Napolitano è stato il primo - in queste settimane - a sottolineare nei suoi incontri internazionali che l'Italia è comunque 'dotata' di un governo. Appunto quello guidato da Monti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari