martedì 21 febbraio | 18:17
pubblicato il 24/giu/2014 09:42

Sel: Migliore, governo non e' anatema. Non formero' nuovo partito

Sel: Migliore, governo non e' anatema. Non formero' nuovo partito

(ASCA) - Roma, 24 giu 2014 - ''Chi non ha capito che questa e' una fase in cui il governo non puo' essere una sorta di anatema e che bisogna confrontarsi laicamente, commette un gravissimo errore. Io vado via da Sinistra ecologia liberta', in cui avevo dei ruoli, senza chiedere nulla in cambio. Se continuera' ad esserci chi pensa che votare per gli 80 euro sia una specie di sabotaggio della linea di opposizione, io per lealta' e coerenza non posso piu' essere in sintonia: devo essere leale e coerente con le mie idee. Se si trascende sul solito rosario di improperi, si vuole rimuovere il problema politico: abbiamo o no la consapevolezza che la fase di trasformazione va affrontata con la capacita' di starci dentro per dare un contributo?''. Cosi' Gennaro Migliore, ex capogruppo Sel alla Camera, questa mattina ad Agora', su Rai Tre. ''Non sono andato via da Sel perche' considero chiusa quell'esperienza politica, ma perche' sono io a non essere piu' disponibile a tenere un atteggiamento che non e' piu' in sintonia con quello che penso da tanto tempo, e cioe' che noi avevamo costruito un partito per stare al Governo. Sono contro le teorie ''agresti'' dello spazio politico, cioe' quella delle ''praterie da occupare'', che prevede dunque una concezione un po' bovina dell'elettorato. Gli spazi politici si conquistano sia all'opposizione sia in maggioranza - aggiunge Migliore - , dipende dai contenuti che si propongono''. ''Non formero' nessun nuovo partito. La mia idea e' che l'area dei riformisti, dei democratici e delle persone di sinistra che si considerano nell'area di governo possano costruire un grande partito unitario con il Pd. Questo sara' un processo di trasformazione anche per il Partito democratico, in una trasformazione complessiva del sistema politico. La frammentazione di questi anni - sottolinea Migliore - deve essere superata, e ci sara' un'analoga riorganizzazione anche nel centrodestra. Abbiamo l'interesse non a entrare nel Pd, ma a capire con loro quali possono essere le possibili convergenze sui temi di governo''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Speranza: domani non andrò alla direzione, ieri rottura nel Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia