sabato 10 dicembre | 12:51
pubblicato il 22/gen/2014 12:00

Segreteria Pd riunita con Renzi a Roma dopo dimissioni Cuperlo

Guerini:"situazione non drammatica,si supera".Jobs act dopo Letta

Segreteria Pd riunita con Renzi a Roma dopo dimissioni Cuperlo

Roma, 22 gen. (askanews) - E' iniziata in largo del Nazareno a Roma la riunione settimanale della segreteria del Pd, convocata alle 7,30 come ormai da consolidata tradizione romana di Matteo Renzi. La segreteria cade all'indomani delle dimissioni da presidente del partito di Gianni Cuperlo, per denunciare l'atteggiamento con cui Renzi ha chiesto lunedì alla direzione del Pd di "prendere o lasciare" l'accordo "chiuso" sulle riforme da lui siglato sabato con Silvio Berlusconi. "Supereremo questa situazione, non mi pare molto drammatica", ha detto in proposito il portavoce della segreteria Lorenzo Guerini, parlando a Sky Tg24. "Unità e democrazia interna al partito si realizzano nelle sedi di partito. E in direzione mi pare che la democrazia sia stata giustamente ampiamente praticata: si è discusso, ci si è confrontati". Dopodichè "Cuperlo ha preso questa sua decisione" e "ora la nuova presidenza verrà decisa dall'assemblea nazionale quando sarà convocata". Cosa che al momento non è. Da parte di Guerini, poi, nessuno sbilanciamento sulle intenzioni di Renzi rispetto a profilo e nomi del nuovo presidente. Siano questi già in circolazione (il super partes Guglielmo Epifani, la bersaniana Barbara Pollastrini, la prodianissima-civatiana Sandra Zampa, fra i papabaili) oppure no. "Renzi dopo le primarie - si è limitato a dire il portavoce della segreteria Pd- aveva offerto la presidenza alla minoranza e particolarmente a Cuperlo, ora si vedrà". Sul tavolo della riunione segreteria Pd c'è anche il jobs act preannunciato settimane fa e la cui elaborazione definitiva non è ancora alle porte. "Credo - ha spiegato sul jobs act all'arrivo al Nazareno la responsabile del settore Mariana Madia ai microfoni di Sakytg24- che andrà all'esame della direzione del Pd che ci sarà non la prossima settimana ma quella dopo ancora". E in ogni caso "credo che ci sarà prima il patto di coalizione" sull'attività del Governo nel 2014 che Letta vorrebbe portare in Parlamento entro la fine di Gennaio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Governo
Da Mattarella possibile incarico domenica, in pole c'è Gentiloni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina