lunedì 20 febbraio | 23:50
pubblicato il 09/set/2013 14:58

Scuola: Speranza (Pd), finalmente un decreto con il segno piu'

Scuola: Speranza (Pd), finalmente un decreto con il segno piu'

(ASCA) - Roma, 9 set - ''Finalmente un decreto con il segno piu'. Investire nella scuola e' la scelta piu' importante per un Paese che pensa al futuro''. E' il commento del capogruppo del Pd alla Camera, Roberto Speranza, al decreto legge sulla scuola approvato oggi dal Consiglio dei ministri. ''Il decreto - afferma Speranza - rappresenta un primo passo importante da perseguire con ancora piu' coraggio. Le scelte intraprese testimoniano una significativa inversione di rotta da parte di un governo che torna finalmente ad investire in questo settore cosi' cruciale per la vita di un paese moderno ponendo il tema della formazione e del diritto allo studio al centro della propria iniziativa''. ''La scuola - ha aggiunto Speranza - ha sempre rappresento un aspetto qualificante per una forza riformista come il Pd e vedere un governo che fa scelte importanti in questo ambito non puo' che essere salutato come un fatto molto positivo''.

com/sgr/sam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia