lunedì 27 febbraio | 08:10
pubblicato il 29/ago/2014 11:10

Scuola: Severino, educazione civica torni nei programmi scolastici

(ASCA) - Roma, 29 ago 2014 - ''L'occasione dell'auspicata riforma della scuola puo' essere utilmente sfrutata per reintrodurre tra le materie di insegnamento qualle che un tempo chiamavamo educazione civica e che oggipotemmo intitolare 'educazione anticorruzione'''. Lo scrive in un editoriale su Il Messaggero l'ex ministro della Giustizia, Paola Severino.

La reintroduzione dell'educazione civica, prosegue, e' volto al ''ripristino del senso di legalita' che rappresenta uno degli obiettivi principali di chi voglia davvero cambiare le cose. In un Paese in cui e' diffusa l'idea che possa vincere non chi merita di piu', ma chi e' piu' furbo degli altri. In un Paese in cui una parte delle famiglie ha educato i propri figli, anche con l'esempio personale, a credere che le regole del successo non coincidono con quelle di una coretta convivenza civile. E' necessario che la scuola si proponga come modella alternativo'' conclude Severino.

red-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech