venerdì 20 gennaio | 17:45
pubblicato il 29/ago/2014 11:10

Scuola: Severino, educazione civica torni nei programmi scolastici

(ASCA) - Roma, 29 ago 2014 - ''L'occasione dell'auspicata riforma della scuola puo' essere utilmente sfrutata per reintrodurre tra le materie di insegnamento qualle che un tempo chiamavamo educazione civica e che oggipotemmo intitolare 'educazione anticorruzione'''. Lo scrive in un editoriale su Il Messaggero l'ex ministro della Giustizia, Paola Severino.

La reintroduzione dell'educazione civica, prosegue, e' volto al ''ripristino del senso di legalita' che rappresenta uno degli obiettivi principali di chi voglia davvero cambiare le cose. In un Paese in cui e' diffusa l'idea che possa vincere non chi merita di piu', ma chi e' piu' furbo degli altri. In un Paese in cui una parte delle famiglie ha educato i propri figli, anche con l'esempio personale, a credere che le regole del successo non coincidono con quelle di una coretta convivenza civile. E' necessario che la scuola si proponga come modella alternativo'' conclude Severino.

red-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Terremoti
Terremoto, Salvini: dimissioni Curcio? Qualcosa non ha funzionato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire