sabato 10 dicembre | 17:38
pubblicato il 03/set/2014 16:39

Scuola: Sacconi (Ncd), vera svolta integrazione con il lavoro

(ASCA) - Roma, 3 set 2014 - ''Il cambiamento della scuola italiana si realizza solo spezzando le logiche autoreferenziali che hanno determinato la bassa occupabilita' di molti. La separazione tra scuola e lavoro si e' avviata per ragioni ideologiche e si e' poi sviluppata per ragioni meramente corporative. Ora si tratta di riconoscere l'utilita' dell'integrazione tra apprendimento teorico e saperi pratici lungo tutti i cicli scolastici e la necessita' dell'apprendistato come offerta educativa di pari dignita' rispetto alle altre. Basta quindi pregiudizi ideologico-corporativi come quello relativo all'eta' di primo apprendistato che noi vogliamo a 14 anni. E basta alle resistenze opposte alla valutazione dei singoli istituti, delle singole classi, dei singoli docenti in modo che le famiglie e i giovani possano scegliere consapevolmente le migliori soluzioni educative''. Lo dichiara in una nota il capogruppo dei senatori del nuovo Centrodestra, Maurizio Sacconi.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina