venerdì 02 dicembre | 19:09
pubblicato il 03/mar/2014 19:54

Scuola: Renzi a sindaci, la priorita' e' l'edilizia (1 update)

(ASCA) - Roma, 3 mar 2014 - ''Ora la vostra e nostra priorita' e' l'edilizia scolastica. Nessun ragionamento sara' credibile finche' la stabilita' delle aule in cui i nostri figli passano tante ore della loro giornata non sara' considerata il cuore dell'azione amministrativa e di governo''. Lo afferma il presidente del Consiglio Matteo Renzi in una lettera inviata ai sindaci italiani sul tema della scuola. ''Non vi propongo un patto istituzionale - spiega Renzi - ma piu' semplicemente un metodo di lavoro.

Vogliamo che il 2014 segni l'investimento piu' significativo mai fatto da un Governo centrale sull'edilizia scolastica''.

Il premier spiega che ''stiamo affrontando il momento piu' duro della crisi economica. Il piu' difficile dal punto di vista occupazionale. E un sindaco lo sa. Perche' il disoccupato, il cassintegrato, il giovane rassegnato, il cinquantenne scoraggiato - prosegue Renzi - non si lamentano davanti a Palazzo Chigi: bussano alla porta del Comune''. ''Voi Sindaci - continua - siete stati e siete sulla frontiera e paradossalmente lo avete fatto in un tempo di tagli senza precedenti. Grazie, a nome del Governo.

Investire sull'educazione - avverte il premier - necessita naturalmente di un progetto ad ampio raggio, che parta dal recupero della dignita' sociale delle insegnanti e degli insegnanti. Ci sara' modo per parlarne nel corso dei prossimi mesi''. ''Stiamo lavorando - spiega - per affrontare le assurde ricadute del patto di stabilita' interno. Vi chiedo di scegliere all'interno del vostro Comune un edificio scolastico. Di inviarci entro il 15 marzo una nota molto sintetica sullo stato dell'arte. Non vi chiediamo progetti esecutivi o dettagliati: ci occorre - per il momento - l'indicazione della scuola, il valore dell'intervento, le modalita' di finanziamento che avete previsto, la tempistica di realizzazione. Semplice e operativo come sanno essere i Sindaci. Noi cercheremo nei successivi quindici giorni - dice ancora Renzi - di individuare le strade per semplificare le procedure di gara, che come sapete sono spesso causa di lunghe attese burocratiche, e per liberare fondi dal computo del patto di stabilita'  interna. Ma e' fondamentale che nel giro di poche ore arrivino da voi - all'email sindaci@governo.it che abbiamo appositamente aperto - una sintetica nota sull'individuazione di un edificio scolastico''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari