domenica 19 febbraio | 13:32
pubblicato il 01/ago/2013 15:59

Scuola: Province, ok in Conferenza Unificata a norme su edilizia

(ASCA) - Roma, 1 ago - ''Siamo convinti che questo accordo sull'edilizia scolastica, definito oggi con il Governo, possa rappresentare un passo in avanti importante per assicurare risorse immediate da destinare alla messa in sicurezza delle scuole, emergenza su cui le Province sono impegnate in prima fila''. E' il commento del Presidente dell'Upi, Antonio Saitta, al termine della Conferenza Unificata nella quale si e' dato il via libera ad una intesa che semplifica le procedure e permette l'accesso immediato dei fondi.

''E' una intesa dai contenuti fortemente innovativi, all'insegna della semplificazione - sottolinea Saitta , spiegando come - grazie a questo accordo, frutto di un ottimo lavoro di collaborazione tra il Ministero dell'Istruzione ed enti locali, si consente a Province e Comuni l'accesso diretto ai fondi per gli investimenti della messa in sicurezza delle scuole. Si tagliano cioe' tutti quei procedimenti burocratici che, come l'Upi ha piu' volte denunciato, hanno finora tenuto bloccate le risorse nei passaggi tra ministeri e Cipe. Importante poi e' l'avere inserito il criterio della cantierabilita': si consente di finanziare prioritariamente quei progetti che sono cioe' immediatamente cantierabili, evitando anche in questo caso che risorse preziose restino bloccate in attesa dei progetti esecutivi. Ancora, sempre per garantire l'utilizzo immediato dei fondi a disposizione, abbiamo stabilito che per quest'anno i finanziamenti saranno ripartiti secondo le graduatorie gia' definite: nel frattempo si completera' l'anagrafe degli edifici e dal prossimo anno si procedere a ripartire i fondi secondo le nuove necessita' che emergeranno. Questo consentira' di potere intanto partire con i cantieri nelle scuole gia' censite, senza dovere aspettare la nuova rilevazione. Per ora i fondi a disposizione sono ancora insufficienti a coprire tutte le necessita' -conclude Saitta - ma ci auguriamo che il Governo, nella prossima manovra economica, riesca trovare nuove risorse da aggiungere ai 150 milioni che sono oggi a disposizione''. rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Sinistra
Fratoianni si presenta: Sinistra italiana sia un vero partito
Pd
D'Alema: Renzi non sia prepotente, questione è nelle sue mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia