martedì 21 febbraio | 20:17
pubblicato il 08/gen/2014 15:15

Scuola: Nencini, governo riferisca in Aula

Scuola: Nencini, governo riferisca in Aula

(ASCA) - Roma, 8 gen - '' ''La colpa mori' fanciulla', anzi e' del comunicatore. Ci aspettiamo che il ministro competente venga a riferire in Aula su quanto accaduto, perche' la toppa rischia di essere peggiore del buco.'' E' il commento del senatore e segretario del Psi, Riccardo Nencini, a proposito della marcia indietro del governo sui 150 euro richiesti agli insegnanti in seguito all'annullamento degli scatti d'anzianita', secondo il quale ''e' stato un incidente che rischiava di tradursi in un pasticcio imbarazzante''. ''Ora bisogna varare provvedimenti legislativi a tutela dei tanti insegnati, i meno pagati d'Europa, che si occupano di formare i nostri ragazzi''- prosegue il segretario del Psi, ''investire sui giovani meritevoli e prevedere maggiori investimenti alla scuola pubblica che deve essere, insieme al lavoro e la riforma della legge elettorale - conclude Nencini - tra le priorita' del programma del Patto di Governo''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Guerini: scissione Pd? Credo nei miracoli. Ci stiamo lavorando
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia