venerdì 09 dicembre | 08:36
pubblicato il 10/gen/2014 20:03

Scuola: Miur, iscrizioni online dal 3 al 28 febbraio

(ASCA) - Roma, 10 gen 2014 - Iscrizioni on line dal 3 al 28 febbraio 2014 con la possibilita', per le famiglie, di registrarsi sul sito dedicato gia' a partire dal 27 gennaio prossimo. Queste le scadenze stabilite dal Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca per le iscrizioni alle classi prime per l'anno scolastico 2014/2015.

Le iscrizioni on line riguardano le classi prime della scuola primaria e di quella secondaria di primo e secondo grado.

Sono escluse le scuole dell'infanzia per le quali rimane in vigore la procedura cartacea. Lo rende noto un comunicato del ministero della Pubblica Istruzione. Dallo scorso anno la procedura di iscrizione alle classi prime si svolge unicamente on line per le scuole statali, fatta eccezione per la scuola dell'infanzia. Per le istituzioni scolastiche paritarie non c'e' obbligo di adesione alla procedura informatizzata. Dal 27 gennaio in poi le famiglie potranno cominciare a registrarsi sul sito del Miur. La registrazione al servizio, infatti, novita' di quest'anno, puo' essere effettuata prima dell'apertura ufficiale delle iscrizioni on line e rimarra' attiva per tutto il periodo delle iscrizioni stesse, fino al 28 febbraio. Sempre con anticipo sull'avvio delle procedure di iscrizione, viene messa in linea la pagina dedicata www.iscrizioni.istruzione.it che consente alle famiglie di esplorare con calma le informazioni relative alla ricerca della scuola, alle modalita' di registrazione e di compilazione della domanda. Quest'anno e' stato anche facilitato il processo di recupero delle password e del nome utente in caso di smarrimento. Non e' previsto che le domande arrivate per prime siano accolte con priorita' dalle scuole.

Le famiglie possono svolgere le operazioni di iscrizione con tranquillita' per tutto il periodo che va dal 3 al 28 febbraio. Una brochure esplicativa sara' pubblicata nei prossimi giorni nella sezione dedicata alle iscrizioni on line per aiutare ulteriormente gli utenti. L'Ufficio Relazioni con il Pubblico restera' a disposizione dei genitori anche attraverso il suo canale web www.istruzione.it/urp. Inoltre il sistema 'Iscrizioni on line' si fara' carico di avvisare le famiglie in tempo reale, via posta elettronica, dell'avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. Le famiglie, inoltre, potranno in ogni momento seguire l'iter della domanda inoltrata. Una nuova funzione consente anche l'iscrizione degli alunni stranieri sprovvisti di codice fiscale attraverso la generazione di un codice provvisorio. Quanto ai risultati ottenuti dall'amministrazione con la procedura informatizzata lo scorso anno, parliamo di oltre 1,5 milioni di iscrizioni effettuate on line, 32.000 moduli personalizzati da parte delle scuole, 5 milioni di fogli di carta risparmiati, 1.000 scuole paritarie che hanno aderito nonostante non fosse obbligatorio, annullamento del fenomeno delle doppie iscrizioni statale/paritaria, monitoraggio in tempo reale sulle scelte dei percorsi scolastici. com-brm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni