martedì 06 dicembre | 13:13
pubblicato il 27/mar/2014 13:10

Scuola: M5S su 'quota 96', maggioranza gioca su pelle insegnanti

(ASCA) - Roma, 27 mar 2014 - ''La maggioranza gioca con le parole sulla pelle dei 4mila insegnanti cosiddetti ''quota 96' che aspettano ancora di poter andare in pensione con i requisiti pre-Fornero''. Lo denunciano i deputati del MoVimento 5 Stelle. ''Siamo indignati - proseguono - per la riformulazione della risoluzione che, nelle commissioni Bilancio e Lavoro, avrebbe dovuto impegnare il governo a trovare al piu' presto le risorse, circa 400 milioni di euro in quattro anni, per risolvere la questione. Inizialmente il documento dava 20 giorni all'esecutivo, che aveva avuto da ridire sulle coperture della proposta di legge unificata Pd-M5S (Ghizzoni-Marzana), per individuare i fondi alternativi. Noi abbiamo aderito all'iniziativa nonostante avessimo esternato la volonta' che si terminasse prima l'iter della proposta di legge, inchiodando governo e maggioranza alle loro responsabilita'. Questo impegno vincolante, pero', non e' piaciuto a Palazzo Chigi e la maggioranza lo ha rimodulato''.

I deputati pentastellati attaccano: ''E' arrivata cosi' l'amara sorpresa: la risoluzione non impone al governo di trovare le risorse ed inserirle nel Documento di economia e finanza, che a breve sara' presentato alle Camere, ma lo impegna soltanto a ''riferire alle commissioni, prima della presentazione del Def, in merito al reperimento delle risorse'. Si tratta della solita formulazione vaga e indefinita - continuano - che rischia di rimandare alle calende greche la soluzione a un'emergenza che invece necessita di una risposta immediata''. ''Troviamo ridicolo che il governo, nella persona del Sottosegretario Legnini, non tenga in considerazione che la questione e' sul tavolo dall'inizio della legislatura, chiedendo ancora del tempo per poterla analizzare. Ed e' inaccettabile che il governo Renzi, che a parole si erge a paladino della scuola, debba ancora decidere se il pasticcio della Fornero sul personale della scuola meriti una soluzione, nonostante tutte le forze parlamentari abbiano manifestato chiaramente la volonta' politica di porre rimedio a questo sopruso''. Concludono i deputati M5S: ''La vicenda e' quindi rinviata alla prossima settimana in commissione Bilancio, dove il MoVimento 5 stelle vigilera' affinche' Palazzo Chigi riconosca il ruolo del Parlamento e ripristini il diritto alla pensione negato al personale scolastico''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Ricerca, scoperta una pianta erbacea che va in letargo per stress
Scienza e Innovazione
Pakistan, sta morendo avvelenato il più grande lago del paese
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni