sabato 25 febbraio | 13:06
pubblicato il 18/mar/2014 17:31

Scuola: M5S, in Dl stipendi fondi insufficienti e sottratti a studenti

(ASCA) - Roma, 18 mar 2014 - ''Quello licenziato oggi in tutta fretta dall'Aula, il cosiddetto Decreto ''Scatti', e' un provvedimento che stanzia fondi insufficienti per gli insegnanti e obbliga la scuola a nuovi tagli che vanno a danno degli studenti. Abbiamo provato a far ragionare la maggioranza e il Governo presentando emendamenti per i quali avevamo trovato la copertura attraverso la tassazione delle rendite finanziarie ma, per l'ennesima volta, ci e' stato risposto di ''no'''. Lo afferma in una nota il Gruppo alla Camera del MoVimento 5 Stelle.

''Questo Decreto, infatti, stanzia fondi insufficienti per il recupero degli scatti del 2012, dal momento che - aggiungono i deputati - la cifra che servirebbe e' di 370 milioni mentre, al momento, ne sono stati stanziati solo 120.

Oltre al danno, poi, la beffa: i250 milioni ancora mancanti per gli scatti degli insegnanti verranno presi dal Fondo per il Miglioramento dell'Offerta Formativa (MOF), ridottosi negli ultimi anni a 500 milioni di euro, che serve alle scuole per le attivita' didattiche extra come i corsi di recupero, quelli di integrazione per gli alunni diversamente abili. Dunque, i soldi per pagare gli insegnanti vengono sottratti alla scuola. Ma non e' ancora finita: i 120 milioni stanziati oggi sono vincolati al buon esito della negoziazione tra Governo e parti sociali che, entro la fine di giugno, dovranno reperire la parte restante dei fondi, per sbloccare l'annualita' 2012 degli insegnanti. Il Governo - precisano -, con questo Decreto mettela pistola alla tempia dei sindacati dicendo: ''O mi consenti di prendere i soldi per gli insegnanti dal Mof, dimezzandolo, oppure mi riprendo indietro anche i soldi che ho gia' stanziato, riportandoli all'interno del bilancio dello Stato''.

''Dopo la nauseabonda propaganda di Renzi sulla scuola, al momento della prima prova dei fatti in Aula, si e' visto veramente come stanno le cose: anche questo Governo parla dell'istruzione solo per farsi bello. Quando si tratta di metterci i soldi, pero', cadono tutti dalle nuvole'''', concludono i deputati M5S.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech