venerdì 09 dicembre | 18:31
pubblicato il 05/giu/2014 18:33

Scuola: Liuzzi (FI), dal Liceo dei Beni culturali nuove figure anti-gap

(ASCA) - Roma, 5 giu 2014 - ''Il liceo dei beni culturali potra' preparare nuove figure professionali in grado di raccontare l'Italia e sopperire al gap di risorse qualificate in un settore destinato a diventare strategico per l'economia nazionale''. Lo ha affermato il capogruppo di FI in commissione Cultura al Senato, Piero Liuzzi, durante il question time col ministro Dario Franceschini. ''In sinergia col Miur - ha assicurato il titolare del Mibact - abbiamo allo studio un percorso di studi liceali nel settore dei beni culturali incentrato sulla storia dell'arte e la conoscenza delle lingue e dell'uso delle ict''. E' quindi probabile che dall'anno scolastico 2015 possano essere varati i nuovi licei, ma e' comunque certo, ha ribadito Franceschini, che ''nell'immediato verra' ridato il giusto peso allo studio della storia dell'arte nelle scuole allo scopo di risarcire la materia del giusto ruolo nella formazione della cultura superiore''. com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina