giovedì 08 dicembre | 13:52
pubblicato il 12/giu/2014 16:16

Scuola: Glocus, senza formazione docenti nuovi 'Peter Pan' era digitale

(ASCA) - Roma, 12 giu 2014 - Il 45,8% delle aule scolastiche (130mila) non e' cablato, il 18,5%, dei plessi (4.200) non sono connessi a internet, le lavagne interattive multimediali sono appena 69813 e i tablet per uso individuale nelle classi ancora meno, appena 13650. E' questa la fotografia della scuola digitale che ancora non c'e' che emerge dallo studio ''Scuola 2.0 Innovazione dei modelli ditadditici e nuove tecnologie per la scuola del futuro'' curato da Glocus il think tank presieduto da Linda Lanzillotta. Lo studio e' stato presentato e discusso oggi in Senato da un pool di esperti del settore e ha visto l'intervento del Ministro della Pubblica Istruzione, Stefania Giannini. Gap infrastrutturali e ritardo culturale rendono in Italia la scuola digitale ancora un miraggio. Certo, un salto di qualita' si potra' realizzare se le infrastrutture digitali verranno considerate al pari di muri, banchi, sedie, e quindi essere finanziate con il piano di investimento per l'edilizia scolastica gia' deciso dal Governo e se si puntera' ad una forte azione per la formazione dei docenti. Infatti non e' solo un problema di mancanza di strumenti digitali. Occorre ripensare anche il metodo d'insegnamento nell'era digitale: ''Un metodo che non tema piu', ma che piuttosto valorizzi - si legge nello studio - la strumentazione tecnologica disponibile oggi, potenziando al tempo stesso l'autonomia nello studio e la formazione di un autonomo profilo culturale''. Insegnando ai ''ragazzi come muoversi nel complesso mondo digitale, come gestire proficuamente e scientificamente l'enorme flusso di informazioni presenti nella rete''. Da una parte, dunque, come ci dicono i dati della Commissione Europea, il nostro Paese ha la piu' bassa disponibilita' di accesso alla rete a banda larga, indipendentemente dal grado dell'istituto. Eppure la stessa Europa mette a disposizione con il programma Horizon 2020 oltre 17 miliardi di euro sui 70 disponibili per sviluppare l'industrial leadership, ovvero sostenere maggiori investimenti in tecnologie chiave tra cui, appunto, quelle promosse per l'istruzione. ''Ma se abbiamo i livelli di abbandono piu' alti d'Europa e' anche perche' la scuola si allontana sempre piu' dagli studenti, non parla il loro linguaggio- spiega Linda Lanzillotta, presidente di Glocus - Dobbiamo mettere in atto una serie di politiche perche' si sviluppi una consapevolezza nuova: e considerare finalmente gli strumenti digitali parte dei servizi essenziali della scuola, come l'acqua e la luce.

Serve un salto di qualita' nel metodo d'insegnamento, perche' si sta allargando il gap tra docenti e nativi digitali''. Insomma la scuola digitale che non c'e' e' come l'isola che non c'e' di Peter Pan, ma qui a rischiare di non crescere e' soprattutto il docente che non ha gli strumenti operativi per confrontarsi con i nativi digitali. Ecco perche' anche un turn-over qualificato nel corpo docente sarebbe auspicabile insieme ad una serie di policy che Glocus avanza per rimettere in moto la scuola digitale. Linee guida che prevedono la rivalutazione dell'insegnante incentivando il valore della formazione e della valutazione continua insieme ad un programma nazionale che rilanci davvero i poli formativi e l'utilizzo di internet nel metodo d'insegnamento.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Comitato del No: sarebbe bene Colle ci convocasse a consultazioni
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni