martedì 17 gennaio | 22:37
pubblicato il 05/apr/2013 16:03

Scuola: frase antisemita insegnante, Profumo e Gattenga intervengono

Scuola: frase antisemita insegnante, Profumo e Gattenga intervengono

(ASCA) - Roma, 5 apr - In una dichiarazione congiunta il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, e il presidente delle Comunita' ebraiche italiane, Renzo Gattegna, intervengono sull'episodio di antisemitismo del quale e' stata protagonista la professoressa di un liceo romano la quale, rivolgendosi ad un'alunna ebrea, le ha detto, per riprenderla: ''Se fossi stata ad Auschwitz saresti stata attenta''. Decisa la reazione dei compagni di classe della ragazza che hanno minacciato di disertare le lezioni, mentre la preside ha aperto immediatamente un'istruttoria. ''Ancora una volta - scrivono Profumo e Gattenga - dalle tristi vicende della cronaca, la scuola italiana emerge, nei fatti, come un fondamentale presidio per la democrazia, l'uguaglianza e il progresso culturale e sociale del Paese.

La reazione ferma degli studenti e della preside dell'istituto Caravillani di Roma, di fronte alle frasi antisemite pronunciate da una professoressa all'indirizzo di una studentessa ebrea, sono infatti la concreta dimostrazione di quanto entrambi sosteniamo con forza in ogni occasione: l'antisemitismo e il negazionismo non si combattono soltanto il 27 gennaio di ogni anno, in occasione delle celebrazioni del Giorno della Memoria, ma tutti i giorni. Cioe' ogni qual volta assistiamo a un gesto o ascoltiamo una frase che feriscono, offendono o discriminano''. I due firmatari della nota sottolineano come ''la capacita' di reazione dimostrata dai compagni di classe della ragazza, e dalla preside dell'istituto, sono dunque l'ennesima dimostrazione che l'Italia e' un Paese sano, capace di reagire, e la scuola ne incarna la parte migliore.

Lo dimostra ogni volta che le sue aule o i suoi muri sono feriti dai segni dell'antisemitismo, o dell'intolleranza in generale. Per entrambi e' impossibile dimenticare i segni di partecipazione e condivisione che ogni anno leggiamo negli occhi degli studenti e dei professori che accompagniamo ad Auschwitz per il Viaggio della Memoria. Sentimenti autentici e profondi che ci lasciano ben sperare per il futuro della nostra societa''', concludono Profumo e Gattenga.

com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa