sabato 03 dicembre | 17:14
pubblicato il 03/feb/2014 14:03

Scuola: educazione alimentare, al via protocollo d'intesa Anci-Angem

(ASCA) - Roma, 3 feb - Lavorare insieme per far si' che agli studenti delle scuole italiane siano sempre garantite sicurezza alimentare e qualita' nutrizionale. Sono questi gli obiettivi principali del protocollo d'intesa siglato da Anci, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e Angem, Associazione Nazionale delle Aziende della Ristorazione Collettiva e Servizi Vari e presentato oggi a Roma.

''Una frontiera - commenta Andrea Ballare', sindaco di Novara e presidente della commissione Attivita' produttive di Anci - su cui i Comuni italiani vogliono spendersi con decisione. La salvaguardia e la promozione delle tipicita' alimentari si sposano con la tutela della salute dei nostri ragazzi''.

Il Protocollo d'intesa, che prevede anche il coinvolgimento dell'Associazione di Res Tipica- ANCI, dell'Alleanza delle Cooperative sociali, della Fondazione Campagna Amica/Coldiretti e di ORiCoN (Osservatorio dedicato alla ristorazione e alla nutrizione creato da Camst, Cir Food, Compass Group Italia, Dussmann Service, Elior, Gruppo Pellegrini, Sodexo), permettera' l'avvio di progetti comuni su: valorizzazione delle produzioni locali; promozione di campagne informative sulla corretta nutrizione, con particolare riferimento a campagne di educazione alimentare nelle scuole e di contrasto agli sprechi alimentari; progetti di inclusione sociale di soggetti svantaggiati; emanazione di linee guida nazionali ai fini dell'affidamento del servizio di ristorazione collettiva.

''La ristorazione collettiva e' una realta' a forte impatto sociale, al servizio delle fasce piu' deboli del Paese. Per le nostre aziende, la sicurezza e la qualita' alimentare si identificano non solo in termini di ingredienti usati per la preparazione degli alimenti, ma anche in materia di approvvigionamento, conservazione, preparazione e somministrazione, oltre che igienicita' di locali, impianti e attrezzature, professionalita' e continua formazione del personale'', ha dichiarato Carlo Scarsciotti, Presidente di Angem. ''Molti Comuni hanno delle proprie linee guida per l'affidamento delle mense scolastiche; come spesso accade, ve ne sono di positive e di negative. La collaborazione con ANCI e gli altri partner permettera' la definizione di linee guida nazionali a cui tutti i Comuni potranno attenersi, facendo si' che tutta la filiera possa offrire un servizio migliore a un prezzo competitivo''. res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari