venerdì 20 gennaio | 11:18
pubblicato il 06/giu/2013 15:09

Scuola: Carrozza, per edilizia serve sforzo straordinario

(ASCA) - Roma, 6 giu - Il ministro dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca, Maria Grazia Carrozza, sostiene la necessita' di costruire nuove scuole, ma a tal fine e' necessario ''un sforzo straordinario'' e per questo si impegna a bussare alle porte di ''importante istituzioni fianziarie internazionali'' e ad avviare la costituzione di un Fondo unico per i finanziamenti.

Lo ha dichiarato esponendo le linee programamtiche del suo mandato nel corso di un'audizione presso le Commissioni riunite del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

''Dobbiamo essere certi che i nostri studenti siano accolti ogni giorno in edifici ben organizzati, ma soprattutto sicuri. Questo vuol dire impegnarsi nella manutenzione ordinaria e straordinaria dei circa 43.000 edifici scolastici, nonche' nella costruzione di nuove scuole per sostituire quelle piu' vecchie o irrecuperabili'', ha indicato il ministro.

''Quanto alla costruzione -ha aggiunto- di nuove scuole, dovremo valutare l'esito della prima sperimentazione dei fondi immobiliari utilizzati a tal fine'' che vede un investimento di 38 milioni di euro da parte del Ministero, al quale ambiscono 438 comuni. Ma analizzando la situazione dei finanziamenti per l'edilizia scolastica negli ultimi 10 anni - circa 1,9 mld di euro - Carrozza ne deduce che ''il sistema di finanziamento, sia stato inefficace per i tempi troppo lunghi, non piu' sostenibili, per rendere spendibili le risorse stanziate e per aprire i cantieri''.

''Appare importante - ha aggiunto il ministro - riuscire ad avere un unico canale di finanziamento, dove far confluire tutte le risorse in modo tale che esse possano costituire una significativa massa critica. A tal fine, d'intesa con il Ministero dell'economia, va studiato un meccanismo che consenta agli enti locali di poter spendere, derogando - per queste spese - ai vincoli di finanza pubblica''.

Il ministro Carrozza ha quindi annunciato ''che stiamo per avviare un approfondimento con importanti istituzioni finanziarie internazionali (la Banca Europea per gli Investimenti e la Banca di Sviluppo del Consiglio di Europa) per verificare la possibilita' di un intervento straordinario di queste due istituzioni''.

stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Terremoti
Terremoto, Salvini in Abruzzo: chiedo a Gentiloni 100mln di euro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale