venerdì 20 gennaio | 15:49
pubblicato il 10/set/2013 11:26

Scuola: Carrozza, no valore legale voto in concorso, e' distorsione

Scuola: Carrozza, no valore legale voto in concorso, e' distorsione

(ASCA) - Roma, 10 set - ''In Italia cambiamo un po' troppo i ministri, un governo dovrebbe durare. Ma non credo che si possa dire ''ministro che viene, regole che cambiano': noi abbiamo provato ad applicare la valorizzazione dell'esame di maturita' ma e' risultato statisticamente inapplicabile perche' la valutazione e' soggettiva, dipende dalle commissioni e introduce disparita'. Se un 95 al classico vale meno di un 95 all'istituto tecnico e' un problema perche' cosi' si introduce il principio per cui si sceglie un istituto in modo da ottenere un credito piu' alto. Noi come governo siamo contrari a dare una valorizzazione estrema del voto di diploma e laurea. L'importante e' studiare, non puntare al 100 perche' questo da' punti in piu' in un concorso pubblico. Questo concetto lo combattero' sempre, il voto alto e' fonte di orgoglio ma non deve avere un valore legale, questa e' una distorsione inaccettabile''. Cosi' il ministro dell'Istruzione, della Ricerca e dell'Universita' Maria Chiara Carrozza e' intervenuta questa mattina a '24 mattino' su Radio24 in merito all'eliminazione del bonus maturita' per l'accesso alle universita' a numero chiuso.

Inoltre, Carrozza ha spiegato il perche' dell'investimento nel wireless e nei libri tecnologici: ''Non e' solo per una questione di contenimento dei costi dei libri, e' l'avvio di un processo che portera' all'utilizzo definitivo dei libri digitali. E' una rivoluzione che non potra' essere arrestata.

Ma per applicare l'agenda digitale i nostri studenti devono avere i dispositivi, in molte scuole non siamo coperti neanche con la connettivita' wireless''.

Infine, il ministro ha parlato del provvedimento che destina 400 milioni alla scuola, fondi reperiti soprattutto aumentando le accise sugli alcolici: ''Da un punto di vista etico ''tassare il vizio' non e' di per se' una cosa negativa. - ha detto Carrozza - Ma certamente il ministro Saccomanni ha detto che dobbiamo avviare un processo di revisione di spesa pubblica con task-force interministeriali, in questo la stabilita' politica deve aiutare. Questo e' il percorso, e dalla revisione della spesa libereremo altre risorse per la scuola''.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Governo
Prodi da Gentiloni a Palazzo Chigi, incontro di un'ora
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"