martedì 21 febbraio | 06:29
pubblicato il 27/feb/2014 17:02

Scuola: Anci scrive a Renzi, a rischio lavoro e igiene. Tavolo su ex lsu

Scuola: Anci scrive a Renzi, a rischio lavoro e igiene. Tavolo su ex lsu

(ASCA) - Roma, 27 feb 2014 - ''Nell'esprimerle le piu' sincere congratulazioni per il suo prestigioso incarico, a nome mio personale e dell'Associazione da me rappresentata, mi preme sottoporre alla sua attenzione la preoccupante situazione dei lavoratori ex Lsu e delle cooperative impiegati nei servizi di pulizia e ausiliari degli istituti scolastici statali e alla riduzione dei relativi servizi, a seguito dell'avvio delle convenzioni Consip Spa'''.

Lo scrive - riferisce una nota - il presidente dell'Anci, Piero Fassino, in una lettera indirizzata al presidente del Consiglio, Matteo Renzi e, per conoscenza, al sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, e ai ministri dell'Istruzione e del Lavoro, Stefania Giannini e Giuliano Poletti.

Fassino ribadisce dunque, nella missiva, l'allarme gia' lanciato dall'Anci e l'appello alla '''attivazione immediata del tavolo di confronto politico sul problema della pulizia delle scuole previsto dalla Legge di stabilita', che individui adeguate soluzioni normative ai problemi occupazionali connessi all'utilizzazione delle convenzioni Consip Spa, nonche' garanzie certe in ordine alle condizioni di igiene e sicurezza nelle scuole''', evidenziando inoltre la ''''preoccupazione dei sindaci per la riduzione delle risorse destinate alla pulizia delle scuole'''.

'''A partire dal 1* marzo, o dal 1* aprile se sara' approvato l'emendamento all'attenzione del Senato che posticipa di un mese le convenzioni - fa notare Fassino - saranno operativi la maggior parte degli appalti Consip Spa, che hanno previsto come base di gara l'importo corrispondente alle risorse non impiegate in ragione dell'accantonamento di personale A.t.a., sostituito con il lavoro prestato dalle cooperative o, soprattutto nel Sud, dai lavoratori L.s.u.

Tale computo - spiega ancora Fassino - oltre a determinare una riduzione drastica delle risorse, non e' in grado di garantire standard minimi di igiene e sicurezza nelle scuole, e causa consistenti esuberi di personale'''.

Da qui la richiesta di '''un intervento urgente del governo attraverso l'attivazione del tavolo di confronto politico che, oltre a prorogare i contratti in essere fino al termine delle attivita' didattiche, individui contestualmente adeguate soluzioni normative e/o amministrative ai problemi occupazionali connessi alla successiva utilizzazione delle convenzioni Consip Spa e dia garanzie certe in ordine alle condizioni di igiene e sicurezza delle scuole''', conclude il presidente Anci.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia